I Fumetti della Resistenza

Copertina
16 giovani illustratori
per 8 giovani partigiani

Prima pagina :: Eventi :: Eventi Cittadini :: Atti vandalici anche aI circolo del PD XV Martiri di via Marcona

Lunedì 9 gennaio 2012

Dopo la sede del Pd di Quarto Oggiaro e quella via Eustachi, un terzo circolo del Pd, XV Martiri, è stato oggetto di un atto vandalico fatto con bombe di vernice e una grande scritta sul muro di fronte al circolo con scritto: "No Tem No Tav". Crediamo che queste vicende non vadano drammatizzate e invitiamo tutti alla massima serenità. Ma siamo anche convinti che occorra prestare la massima attenzione e non sottovalutare quelli che appaiono come segnali inquietanti.
Questa mattina abbiamo incontrato il Questore che si è reso immediatamente disponibile ad accoglierci. A lui abbiamo offerto la nostra collaborazione e la disponibilità a tenerci costantemente in contatto nei prossimi giorni. E' ovvio che queste vicende non solo non ci intimoriscono ma avranno l'effetto di rafforzare la nostra iniziativa politica e la nostra presenza perchè lavorare per un paese e una città con più democrazia, più equità e più giustizia sociale è il senso della nostra azione. Per questo vi invitiamo a una assemblea pubblica organizzata dal circoo XV Martiri per domani, Martedi 10 Gennaio, presso la sede del circolo (Via Marcona 101) alle 21, per parlare dei fatti accaduti e lanciare un forte segnale alla città.

Roberto Cornelli
Francesco Laforgia

 

Cornelli e Laforgia dal Questore: "Fermare atti di intimidazione"

Massima allerta attorno al Partito Democratico milanese dopo i tre attacchi vandalici ad altrettanti circoli avvenuti negli ultimi giorni ad opera di ignoti. Il segretario metropolitano Roberto Cornelli e il coordinatore dei circoli di Milano, Francesco Laforgia si sono recati in mattinata dal Questore di Milano, Alessandro Marangoni per un confronto sui fatti che allarmano i democratici in città.
"Abbiamo chiesto al questore la massima vigilanza a difesa dei nostri circoli dopo gli atti vandalici. Abbiamo potuto accertare da subito che le forze dell'ordine lavorano con la massima professionalità e attenzione e il dottor Marangoni ha garantito che oltre alla vigilanza sta proseguendo anche il lavoro di investigazione", afferma Roberto Cornelli.
"Occorre - aggiunge il segretario del PD - capire cosa sta succedendo e se c'è un'unica mano dietro gli attacchi alle sezioni del Pd. In ogni caso ringrazio le forze dell'ordine per il lavoro messo in atto". "Il nostro partito - aggiunge Francesco Laforgia - si fonda sul dialogo, scelta imprescindibile che usiamo come metodo anche nelle situazioni più difficili e controverse. Non rinunceremo mai ai nostri tratti distintivi e i democratici continueranno a lavorare e non si faranno intimidire dagli inquietanti atti vandalici di questi giorni".