I Fumetti della Resistenza

Copertina
16 giovani illustratori
per 8 giovani partigiani

Prima pagina :: Pietre d'Inciampo :: Dove sono? Elenco delle Pietre d'Inciampo :: Angelo AGLIERI

 

Nato a Monza il 25/12/1914 - arrestato a Milano il 25/5/1944 - morto a Flossenbürg il 24/12/1944.
Pietra d’Inciampo in Viale Monza 23.

Angelo Aglieri nasce a Monza il 25 dicembre 1914. Assunto al Corriere della Sera il 21 ottobre 1942 in qualità
di impiegato presso la segreteria degli illustrati, in sostituzione di un richiamato alle armi, con uno stipendio di
1300 lire mensili lorde. Il 1° maggio 1943 sposa Alda Begnis, nata a Camisano (CR) il 19 giugno 1921: abitano
a Milano in Viale Monza 23. Poche le notizie su Angelo Aglieri: è ipotizzabile la sua partecipazione a formazioni
partigiane. Pochi giorni prima dell’arresto un collega al Corriere della Sera lo diffi da dal portare bombe al
giornale (da un rapporto interno al Corriere redatto due giorni dopo l’arresto). Arrestato il 24 maggio 1944 è
condotto a S. Vittore e da qui deportato a Fossoli. La moglie, a Fossoli per cercare di vedere il marito, la notte
dell’11 luglio 1944 fu testimone dei trasporti al Poligono di Cibeno per la strage dei 67 martiri. Da Fossoli il 25
luglio è trasferito a Bolzano e da qui il 5 settembre 1944 a Flossenbürg, dove muore il 24 dicembre 1944. Il 1°
agosto 1945, i colleghi di lavoro lo ricordano nella pagina milanese del Corriere d’Informazione.