I Fumetti della Resistenza

Copertina
16 giovani illustratori
per 8 giovani partigiani

Prima pagina :: Pietre d'Inciampo :: Dove sono? Elenco delle Pietre d'Inciampo :: Romeo LOCATELLI

 

Nato a Milano il 28/3/1897 - arrestato a Milano il 20/11/1944 - morto a Gusen il 9/4/1945.

Pietra d’Inciampo in Viale Caldara 11.

Romeo Locatelli nasce a Milano il 28 marzo 1897. È alpino nella guerra ’15-’18: catturato dagli austriaci è prigioniero a Mauthausen. Impiegato a Milano nella azienda Zepada della famiglia Diena di Padova. Proprio il titolare, dott. Giorgio Diena, lo coinvolge subito dopo l’8 settembre nell’attività antifascista del gruppo Frama (di Ezio Franceschini e Concetto Marchesi). Romeo Locatelli, nome di battaglia Omero, si occupa del collegamento fra Milano e il confi ne svizzero portando plichi, spesso voluminosi contenenti dati relativi alla situazione in Alta
Italia, e documenti di carattere militare di ogni genere, oltre a tutte le indicazioni concernenti il lancio dei materiali richiesti sui campi dove le formazioni partigiane li attendevano. Svolgeva il suo incarico di staffetta agevolato anche dal fatto di essere sfollato con la famiglia a Brunate sopra Como. I viaggi, spesso svolti quotidianamente, vedevano anche la collaborazione del giovanissimo nipote Beno Andreoli. Insieme a Diena ed altri è arrestato il 20 novembre 1944 in via Marcora a Milano a seguito di un tranello teso dalla polizia fascista in casa della
partigiana Rachele Ferrè. Da S. Vittore il 15 gennaio 1945 è deportato a Bolzano, matricola 8458 Blocco D.
Quindi il 1° febbraio 1945 è deportato a Mauthausen. Muore a Gusen il 9 aprile 1945.