I Fumetti della Resistenza

Copertina
16 giovani illustratori
per 8 giovani partigiani

Prima pagina :: Pietre d'Inciampo :: Dove sono? Elenco delle Pietre d'Inciampo :: Alessandro MONETA

 

Nato a Milano il 23/8/1883 - arrestato a Milano il 4/11/1944 - morto a Gusen il 20/1/1945.

Pietra d’Inciampo in Piazza Cadorna 15.

Alessandro Moneta nasce a Milano il 23 agosto 1883, sesto fi glio di Giuseppe Moneta ed Innocente Fumagalli.
Nel 1908 sposa Laura Carini, dalla quale ebbe quattro fi glie: Elena, Maria, Giuliana e Gabriella; abitano a Milano in Piazzale Luigi Cadorna,15. In giovane età entra nell’industria del padre, all’epoca produttrice nello stabilimento di V. San Vincenzo, a Milano, di mobili in ferro ed in seguito di ferro smaltato. Nel 1900 l’azienda si trasferisce nel nuovo stabilimento di Musocco, dove, oltre alla fabbricazione di pentole smaltate, venivano prodotti giornalmente migliaia di elmetti per la difesa della patria. Proprio nello stabilimento di Musocco diede lavoro e nascose alcuni ebrei ricercati in seguito alle leggi razziali del 1938. Viene arrestato il 4 novembre 1944 e condotto a S. Vittore: deportato a Bolzano l’11 novembre e da qui a Mauthausen il 20 novembre 1944 dove è immatricolato con il n. 110336.
Muore a Gusen il 20 gennaio 1945.
Nel 73° anniversario della morte, Milano gli dedica una Pietra d’Inciampo.