I Fumetti della Resistenza

Copertina
16 giovani illustratori
per 8 giovani partigiani

Prima pagina :: Pietre d'Inciampo :: Il Comitato per la posa delle Pietre d'Inciampo :: IL COMITATO PER LE “PIETRE D’INCIAMPO” – MILANO

 

A Milano con un formale atto costitutivo, è stato formato lo scorso 8 settembre 2016 un Comitato di scopo, denominato: “Comitato per le “Pietre d’Inciampo” - Milano”, che raccoglie, probabilmente per la prima volta dopo la Liberazione e lo scioglimento dei C.L.N., tutte le
associazioni legate in qualche modo alla memoria della Resistenza, di tutte le Deportazioni, dell’Antifascismo. Associazioni che hanno così deciso di partecipare ad un progetto importante di memoria in modo condiviso e paritetico.
Presidente e simbolo di questa raggiunta condivisione è Liliana Segre, sopravvissuta al lager di Auschwitz.

Il Comitato, allo scopo di rafforzare una memoria comune delle persecuzioni nazi-fasciste, si impegna a scegliere i nominativi delle Pietre sulla base di criteri paritari tra i vari tipi di deportazione e, allo stesso tempo, equilibrati e rappresentativi delle varie Associazioni promotrici
(età, sesso, religione, attività lavorativa, politica e resistenziale, motivo della deportazione, luogo di residenza/lavoro e attività).
Il Comitato si prefigge di mantenere un fondamentale equilibrio tra deportazione “politica” e deportazione “razziale”, le due tipologie di deportazione avvenute a Milano.

Il Comitato per le Pietre D’Inciampo ha l’adesione del Comune di Milano e le associazioni promotrici sono:

- ANED - Associazione Nazionale Ex-Deportati nei Lager Nazisti
- ANPC - Associazione Nazionale Partigiani Cristiani
- ANPI - Associazione Nazionale Partigiani d’Italia
- ANPPIA - Associazione Nazionale Perseguitati Politici Italiani Antifascisti
- Comunità Ebraica di Milano
- FIAP - Federazione Italiana Associazioni Partigiane
- Associazione Rosa Camuna
- Associazione “Figli della Shoah”
- CDEC - Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea
- Fondazione Memoria Deportazione
- Fondazione Memoriale Shoah
- Istituto Nazionale Ferruccio Parri
- Confederazioni Sindacali - CGIL-CISL-UIL

Obiettivo ambizioso del Comitato è di posare da 12 a 24 pietre ogni anno per i prossimi cinque anni. Non sufficientemente ambizioso però, da arrivare a ricordare tutti i caduti. L’impegno è rivolto soprattutto a quanti si sono sacrifi cati ed oggi non hanno più nessuno che li ricordi.