I Fumetti della Resistenza

Copertina
16 giovani illustratori
per 8 giovani partigiani

Prima pagina :: Pietre d'Inciampo :: Dove sono? Elenco delle Pietre d'Inciampo :: Luigi VACCHINI
Indice
Luigi VACCHINI
Foto posa della pietra
Video
Commemorazione
Pubblicazione Luigi Vacchini
Tutte le pagine

 

Luigi VacchiniLuigi Vacchini.

Assunto dal Comune di Milano come “Vigile urbano allievo” nel 1906, rimane nel corpo della polizia municipale sino al marzo 1944, quando sarà arrestato. E’ combattente nella 1° Guerra Mondiale e mobilitato per 5 anni. In un rapporto della polizia urbana del 15 giugno 1945 si legge: “Vacchini era un ottimo elemento sul lavoro e nella vita privata”. Era di idee socialiste, anche se non iscritto ad alcun partito, e sin dall’inizio della lotta di liberazione si occupa di raccogliere denaro da destinare alla Resistenza. Un fascista “sansepolcrista”, vicino di casa, lo denuncia e militi della Brigata Muti lo prelevano il 2 marzo 1944. Il suo destino è rapidissimo: dopo pochi giorni a S. Vittore, è deportato al campo di transito di Fossoli e da qui l’8 marzo a Mauthausen dove arriva il 11 marzo. A fine marzo è ad Ebensee, ma, anziano e già ammalato, non supera la prima giornata di lavoro forzato di scavo nelle gallerie. Muore il 1° aprile 1944.

 

 

 

Luogo di posa della Pietra d’Inciampo: Piazza Beccaria, 19 - 20122 MILANO - Municipio 1.
[La Pietra d’Inciampo è posata all’ingresso del Comando della Polizia Municipale di Milano]