I Fumetti della Resistenza

Copertina
16 giovani illustratori
per 8 giovani partigiani

Prima pagina :: Eventi :: Eventi Cittadini :: Tutti uniti contro il sabato nero

 

Il Comitato Permanente Antifascista contro il terrorismo per la difesa dell'ordine repubblicano ha accolto con soddisfazione il comunicato emesso nella giornata di mercoledì 13 marzo dalla Prefettura di Milano nel quale si ribadisce che "non sarà consentita alcuna manifestazione" che abbia "carattere commemorativo o rievocativo" del centenario della fondazione dei fasci di combattimento a Milano. 

Ci auguriamo che in tal modo sia impedito il concerto neofascista preannunciato da tempo da CasaPound che dovrebbe svolgersi in una struttura privata e il “pellegrinaggio”, confermatoci dalla Questura di Milano per la mattina di sabato 23 marzo 2019,  di reduci della Repubblica di Salò alla cripta degli squadristi fatta erigere, nel cimitero Monumentale, da Mussolini nel 1925, dopo l'omicidio di Giacomo Matteotti.
Nel ribadire che devono essere assolutamente impedite manifestazioni “commemorative” del tragico anniversario della nascita del fascismo, confermiamo la mobilitazione antifascista per il mattino di sabato 23 marzo alle ore 9,30 al Cimitero Monumentale, davanti al Monumento al Deportato, che dovrà essere grande, unitaria, pacifica  e partecipata, chiamando a questo importante appuntamento tutti coloro che si richiamano ai valori democratici e antifascisti contenuti nella nostra Carta Costituzionale. 

Nel corso del pomeriggio del 23 marzo confluiremo, alle ore 14,30,  in piazza San Sepolcro, dove si svolgerà un interessante incontro organizzato dal Comune di Milano e dagli istituti storici, sulla nascita dei fasci di combattimento a Milano. 

 

Roberto Cenati – Presidente Comitato Permanente Antifascista