I Fumetti della Resistenza

Copertina
16 giovani illustratori
per 8 giovani partigiani

Prima pagina :: Storia :: Storia territorio :: Gasparotto Leopoldo (Poldo) - Ritratto di Poldo eseguito da Maltagliati
Indice
Gasparotto Leopoldo (Poldo)
Motivazione Medaglia d'Oro
Ritratto di Poldo eseguito da Maltagliati
Hanno detto di lui
Diario di Fossoli
Tutte le pagine

Ritratto di Poldo Gasparotto eseguito da Maltagliati nel campo di Fossoli il 2.5.1944

 

 

 

POLDO GASPAROTTO - ritratto eseguito da Maltagliati, compagno di prigionia, nel campo di Fossoli il 2.5.1944, matita su carta, 24x16,5 cm.
Matricola 205 – Fossoli 2.5.1944

Leopoldo (per tutti Poldo) Gasparotto, nato a Milano il 30 dicembre 1902.
Avvocato, era uno dei capi militari della Resistenza a Milano, dove venne arrestato l’11 dicembre 1944.
Detenuto nel carcere di San vittore, matricola 864 cella 12 raggio 6, fu pesantemente torturato.
Deportato a Fossoli il 27 aprile 1944 dove gli viene assegnata la matricola 205 e il triangolo rosso.
Fucilato  nei pressi del campo di Fossoli il 22 giugno 1944.
Nel campo tenne un diario che è stato pubblicato nel 2007 e che rappresenta uno dei documenti più importanti sul lager nazista emiliano.

Nel 1945, a Roma, una copia di questo disegno venne consegnata dal cognato di Maltagliati al padre di Poldo.



 

Da «Volti nei lager». Ritratti eseguiti nel 1944 a Fossoli e Bolzano da Armando Maltagliati e Lodovico Belgiojoso. Mostra organizzata da ANED in occasione de il Giorno della Memoria 27.01.2019 presso la Casa della Memoria - Milano.

 

 

 

Manifesto Volti nei lager